È davvero importante anche se non ci si pensa spesso, poter adeguare il binocolo alla forma del proprio viso ed anche alla propria vista, a maggior ragione se si portano gli occhiali questo parametro è importantissimo.

Ecco perché il binocolo, un buon binocolo dovrebbe prevedere una serie di determinate regolazioni che ne permettano tranquillamente l’utilizzo in maniera agevole a qualunque individuo. Tra queste regolazioni diciamo che la più importante, quella a cui quasi tutti fanno riferimento, è sicuramente la messa a fuoco. La messa a fuoco può essere regolata essenzialmente mediante un’apposita rotella, ha lo scopo di farci visualizzare con la maggiore nitidezza possibile l’oggetto che si intende osservare. Diciamo che nella stragrande maggioranza dei binocoli questa rotella è situata tra i due tubi, e può anche essere indipendente nel senso che ogni oculare viene fornito di una ghiera di regolazione, quindi la messa a fuoco è gestita, appunto, indipendentemente nei due diversi oculari.

Una caratteristica un po’ più tecnica è sicuramente il rilievo oculare. Si tratta di una regolazione dalla doppia funzione, infatti ci consente da un lato, di poggiare il binocolo al viso, e, dall’altro, di permetterci di far “coincidere” la pupilla in uscita con la pupilla dell’osservatore. Questa regolazione la otteniamo mediante due “coppe” morbide che sono collocate agli oculari, sono coppe che alla bisogna possono essere estratte e regolate in base alla lunghezza che si desidera. Troviamo delle coppe estraibili che hanno una maggiore possibilità di personalizzazione, e coppe pieghevoli di minore flessibilità che ci consentono solo due sole posizioni.

Anche l’aggiustamento diottrico è importante per mettere a fuoco in modo corretto l’immagine con ambedue gli occhi, talmente importante che sostanzialmente è presente anche nei modelli di fascia bassa. Generalmente la ghiera che troviamo per questo aggiustamento è situata sull’oculare destro di solito, ma può non essere sempre così. In fine la distanza interpupillare è un parametro da considerare per un uso corretto dello strumento in esame. Diciamo che in soldoni è la distanza tra il centro di una pupilla e quello di un’altra.

Ovviamente queste sono le caratteristiche tecniche di comfort di base, ma abbiamo anche il peso e le dimensioni da dover controllare se dobbiamo lavorare con un binocolo. Se siete interessati a scoprire tutte le informazioni in merito per acquistare un modello ottimale, consultate il sito www.binocolomigliore.it.