Ci sono molti vantaggi di un tagliaerba elettrico rispetto a uno a gas o a batteria, ma la chiave è scegliere il modello corretto da utilizzare per le vostre esigenze specifiche. Infatti è inutile acquistare il miglior modello possibile ma che risulta non funzionale per il tipo di prato o zona verde che vogliamo andare a trattare. In questo caso per prendere una decisione davvero ottimale è bene anche andare a leggere le recensioni dei vari clienti che hanno già scelto e utilizzato i vari modelli, questo per poter determinare quale sia il più adatto alle vostre esigenze e al vostro stile personale. Mentre la maggior parte dei consumatori guarda alle caratteristiche e al prezzo, è bene effettivamente anche considerare quale tipo di tagli sarà più vantaggioso per il loro giardino, prato, o cortile, e che tipo di strumenti sono necessari per trasportare e azionare il trimmer, e quanto sarà facile da mantenere pulito e funzionale nel tempo.

Anche se ci sono alcune differenze fondamentali nella costruzione e nel funzionamento di ciascuno di questi modelli diciamo che la differenza principale è il tipo di utensile da taglio che viene montato. Quando si utilizza un modello alimentato a gas, l’utente tira indietro il cavo mentre il trimmer è in funzione per consentire alle lame di viaggiare e tagliare. Questa azione attiva il taglio dell’erba, inoltre va a rimuovere anche l’erba in eccesso dalle lame lasciandole pulite. Per questo motivo, i modelli a gas non sono raccomandati per terreni con erba molto lunga. Con i modelli elettrici, basta tirare indietro il cavo per far correre le lame e spingere invece il cavo per fermare la lama quando il lavoro è fatto. I trimmer elettrici sono in genere più facili da usare e consentono tagli più lunghi e frequenti.

Le versioni alimentate a gas consentono inoltre all’utente di controllare in maniera semplice e manualmente le lame premendo un pulsante sull’impugnatura del trimmer. Questa caratteristica consente un maggiore controllo e anche maggiore facilità nella manutenzione, ma può anche essere difficile se non ci si è abituati. I modelli alimentati a gas richiedono più manutenzione rispetto a quelli elettrici ma solo per i primi tempi, poi diventerà sempre più semplice. La manutenzione può includere la sostituzione del serbatoio del gas o l’acquisto di un filtro per il gas, la sostituzione delle lame e del cavo o la pulizia del sistema delle lame, ovviamente dipende dal tipo di problema che avete.

Qui puoi trovare tutto quello che desideri sapere ulteriormente sull’argomento in oggetto: Come ricaricare la testina di un decespugliatore?